Offerta

ScolaBear Colombaire - birra artigianale - 33cl

Cod:
SI

Birra chiara artigianale prodotta con luppolo coltivato a Castelbianco (SV).

Facile da bere grazie al suo equlibrio ed al corpo snello.
La sapiente selezione dei luppoli, coltivati a Castelbianco, nell'entroterra ligure direttamente dall'azienda agricola Scola, regala un aroma agrumato contraddistinto da una nota finale appena amara, che ne esalta il corpo ed il gusto, unendo così la tradizione belga alla luppolatura moderna!

Formato: 33cl
Alc. 5,5%

4,59 €
3,99 € Risparmia 0,60 €

Scola Bear è una moderna Hoppy Belgian Ale, ossia l’unione tra una birra chiara di ispirazione belga ed una importante luppolatura.
L’obiettivo della produzione è quello di far convivere, in perfetto equilibrio, gli esteri e la speziatura tipici delle birre belghe, derivati dall’utilizzo di lievito liquido utilizzato a temperature piuttosto elevate, e la luppolatura con Cascade, Comet e Chinook, varietà americane adattate al territorio italiano e coltivate a Castelbianco (SV) nella nostra azienda agricola.
Il grist di malti è molto semplice e comprende solo Pilsner e frumento, oltre a zucchero candito chiaro per snellire ulteriormente il corpo.
Aroma tropicale, agrumato, di frutta a polpa gialla e di ananas sciroppato, lievi floreale, esteri da lievito ben percepibili.
Gusto subito morbido e dolciastro, amaro solo sul finale, corpo scarico, carbonazione consistente.

Birra artigianale ad alta fermentazione , non microfiltrata e non pastorizzata.

La presenza di sedimenti sul fondo è caratteristica della rifermentazione in bottiglia.


Ingredienti: acqua malto d'orzo, zucchero, malto di frumento, luppolo (az. agr. Scola Samuele), lievito. Contiene glutine



Scola Bear - Castelbianco (Savona)

cms-img


La ScolaBear nasce dall'idea di Samuele Scola, giovane erede della storica famiglia di ristoratori che, appoggiato dalla famiglia, ha dato vita al nuovo progetto di produrre una birra artigianale.

Una birra a chilometro zero, con un luppoleto strappato al bosco nel comune di Castelbianco in Val Pennavaire.

“Una birra non solo artigianale, ma anche coltivata, nel nostro luppoleto a Castelbianco, di fronte al ristorante. Il nome della birra, una chiara di stile belga, non molto alcolica, beverina, si chiama Colombaire, della zona dove i nostri luppoli nascono, crescono e vengono raccolti”, racconta Samuele. Un luppoleto “strappato” al bosco tre anni fa, quando Samuele, dopo essersi congedato dall’Esercito, ha deciso di avviare sperimentazione e produzione con la consulenza del mastro birraio del “Filodilana” di Torino. “Ad oggi abbiamo 300 piante, abbastanza per produrre 8 mila litri di birra.
E’ un luppolo che ha acquisito i profumi e gli aromi della nostra vallata, un prodotto che da vita ad una birra particolare, originale. Al momento la stiamo facendo conoscere in Riviera, ma già dal prossimo settembre c’è l’intenzione di produrne un altro tipo con aromatizzazione al pigato, con vinacce prodotte dall’azienda agricola di mio fratello, tutto a chilometro zero, ovviamente”.



local_shipping  SPESE DI SPEDIZIONE 6,90€ - GRATIS  CON ORDINI SUPERIORI A 69€

check Prodotto aggiunto per il confronto.