Granaccia DOC Riviera Ligure di Ponente - Sancio

Cod:
Disponibile

VITIGNO: GRANACCIA (ALICANTE) coltivato in diversi vigneti tutti terrazzati.

Ogni ettaro ha una densità media di 4000 ceppi, producendo circa 80q.li di uva.

VENDEMMIA: la vendemmia, manuale, viene svolta nella seconda metà di settembre, raccogliendo l’uva in apposite cassette ed avviata immediatamente alla vinificazione.

VINIFICAZIONE: vinificazione in rosso con fermentazione in vasche di acciaio a temperatura controllata.

MATURAZIONE: dodici mesi sulle fecce di vinificazione,di cui una parte in tonneaux.

AFFINAMENTO. Due mesi in bottiglia.

NOTE ORGANOLETTICHE: colore rubino intenso, all’olfatto presenta sentori di ciliegia sotto spirito, more e viola.

GRADAZIONE ALCOLICA: 13%-14%

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 16°C



cms-img



Cantina Sancio - Spotorno (Savona)

Le radici delle nostre vigne affondano nei terreni di Cappellania, località sulle alture di Spotorno dove, quasi 50 anni fa,  mio padre Mario inizia a curare le prime vigne e fonda la prima cantina per la produzione del Pigato, che allora, in onore dei terreni su cui appunto sorgeva, chiama “Azienda Cappellania”.

Agente di commercio nel settore dei vini, papà Mario abbandona presto il lavoro di rappresentante per dedicarsi a tempo pieno e con grande passione alla sua azienda con il desiderio di vederla crescere e maturare.

Con la costruzione della nuova cantina (circa 300 mq) nel 1995, l’azienda inizia a dotarsi delle prime attrezzature, tra cui le vasche termo condizionate per la produzione dell’amato Pigato.

Con il passare degli anni, la passione per il vino, l’esperienza acquisita, il rispetto per il territorio e la dedizione delle persone che vi lavorano consentono all’azienda di continuare a crescere.

Nel 2000 l’azienda diventa SANCIO AZIENDA AGRICOLA con circa 6 ettari attuali che ospitano diversi vigneti posizionati in luoghi suggestivi della nostra meravigliosa striscia di terra affacciata sul mare: Spotorno, Vezzi San Giorgio, Orco Feglino, Finale Ligure e Celle Ligure.

Nel 2006 la cantina si amplia fino a coprire 600 mq.

E arriva il mio turno, arriva il momento di scegliere se seguire le orme di papà Mario o cedere alla certezza di un lavoro sicuro sotto l’aspetto remunerativo come impiegato in un’azienda così poco vicino alle persone e all’ambiente.

Oggi sono felice di aver scelto il rumore del mio mare, i miei caruggi, i profumi e i suoni della terra e il lavoro all’aria aperta nella mia azienda.

E dalle prime 500 bottiglie di Pigato prodotte da papà oggi l’azienda di famiglia è in grado di produrre circa 45.000 bottiglie!


"Riccardo Sancio"



cms-img

Riferimenti Specifici

check Prodotto aggiunto per il confronto.